Come calcolare i preventivi di mutui verdi per edifici efficienti e sicuri

136

Indice dei contenuti

Se il vostro obiettivo è l’acquisto di un immobile ad alta efficienza energetica o la ristrutturazione di quello di vostra proprietà, sempre in chiave green, potete valutare la scelta di un mutuo verde, che vi offre numerose agevolazioni.

Per scegliere quello più conveniente è importante che chiediate diversi preventivi. In questa guida chiariremo cosa sono i mutui green, come richiederli, quali sono i tassi applicati e le tipologie, e come calcolare i preventivi verdi per edifici efficienti e sicuri.

Cosa sono i mutui verdi

I mutui verdi sono dei finanziamenti a condizioni agevolate che vi permettono di acquistare o ristrutturare immobili ad elevata efficienza energetica.

Queste tipologie di mutui sono stati pensati per aumentare la sostenibilità e per darvi modo di ottenere anche un forte risparmio, grazie al pagamento di rate più basse rispetto ai tradizionali mutui ipotecari.

Il progetto è stato lanciato dall’Unione Europea nel 2018 e da allora, molti istituti di credito italiani hanno aderito ad esso, incoraggiati anche dal Governo che ha manifestato sempre di più la volontà di modernizzare il patrimonio immobiliare tramite delle apposite normative.

Tali finanziamenti agevolati sono destinati o all’acquisto di immobili con prestazioni di classe A o B, oppure alla ristrutturazione di edifici con l’obiettivo di migliorarne l’efficienza energetica di almeno il 30%

Da quanto detto, capite bene che, richiedendo un mutuo verde, avrete la possibilità di risparmiare sia sul costo del finanziamento e sia sui consumi energetici.

Tipologie

I mutui verdi per edifici efficienti e sicuri vengono erogati dalle banche in diverse tipologie, dipendenti dalla destinazione d’uso dell’immobile. In particolare, potete richiedere un mutuo verde per:

  • L’acquisto di un’abitazione verde: è una tipologia di mutuo green concessa per comprare immobili con elevata efficienza energetica, ovvero appartenenti alle Classi A e B. potete scegliere tra un mutuo a tasso fisso o a tasso variabile, e in entrambi i casi gli interessi applicati saranno molto vantaggiosi. Questa tipologia di mutuo può coprire fino al 100% del valore della casa.
  • La ristrutturazione di una casa verde: viene erogato per la ristrutturazione di immobili che hanno come obiettivo il miglioramento dell’efficienza energetica di almeno il 30% e, anche per questi, potete scegliere un tasso fisso o variabile.
  • La costruzione bioedilizia: potete richiederlo per l’acquisto di nuovi immobili con basso impatto ambientale e coprirà fino al 90% del loro valore.

Quale documentazione presentare

Quando farete richiesta per i preventivi mutui verdi, oltre alla classica documentazione che attesta la vostra situazione reddituale (busta paga, dichiarazione dei redditi, cedolino della pensione…) e quella relativa all’anagrafica (carta di identità, codice fiscale e tessera sanitaria) dovrete presentare:

  • I preventivi di spesa delle ditte (se si tratta di costruzione o ristrutturazione)
  • Le certificazioni ecocompatibili dell’edificio
  • L’attestato di conferma della categoria energetica di classe A o B (in caso di acquisto)
  • La documentazione attestante la presenza dei parametri di sostenibilità ambientale (per l’acquisto di fabbricati in bioedilizia)

Gli ecobonus

Il Governo italiano concede ecobonus e agevolazioni fiscali a tutti coloro che intendono effettuare interventi di riqualificazione energetica.

In particolare, potete usufruire di uno sconto Irpef fino al 65% per spese massime di 100.000 euro, che porterete in detrazione in 10 anni con rate fisse e costanti.

Perché richiedere preventivi mutui verdi

Richiedendo vari preventivi di mutui verdi per edifici efficienti e sicuri sarete in grado di fare una comparazione delle diverse proposte offerte da più banche e istituti di credito.

Ogni preventivo si differenzia per le diverse condizioni contrattuali offerte dall’ente finanziario. Tutti gli istituti di credito hanno l’obbligo di essere chiari e trasparenti, indicando nel preventivo tutti i dettagli delle varie voci, soprattutto in merito di interessi e di costi accessori.

In particolare, in esso devono essere presenti le seguenti voci:

  • L’ammontare complessivo della rata e la sua periodicità (mensile, triestrale, annuale…)
  • Gli interessi applicati, il base alla scelta del tasso di interesse che avrete fatto
  • Lo spread, espresso in percentuale
  • Il TAEG, anche questo espresso in percentuale
  • Le spese accessorie (perizia, notaio, istruttoria…)
  • Le garanzie che vengono richieste (ad esempio l’ipoteca sull’immobile)
  • Gli interessi di mora in caso di ritardato o mancato pagamento della rata
  • La durata del piano di rimborso

Inoltre, i preventivi devono essere gratuiti, per cui se un ente finanziario vi chiede del denaro per ottenerne uno, iniziate a pensare che ci sia qualcosa che non va.

I preventivi non vi vincolano ad accettare la proposta della banca, per cui potete richiederli e poi decidere di non acconsentire alle condizioni.

Come calcolare i preventivi di mutui verdi per edifici efficienti e sicuri

Per calcolare i preventivi di mutui verdi dovete fare riferimento alle voci elencate nel paragrafo precedente.

I parametri che dovrete tenere maggiormente in considerazione sono il TAEG e il TAN. Considerate che la Banca d’Italia fissa dei limiti percentuali da applicare alle diverse tipologie di prestiti e mutui e le banche si muovono dentro questi limiti, con l’obbligo di non superarli, altrimenti diventano tassi usurai.

Ogni ente finanziario, quindi, all’interno delle diverse tipologie di mutui verdi, applica dei diversi interessi. Il vostro obiettivo è quello di cercare l’istituto di credito che applica il minor tasso di interesse, alle condizioni più agevolate.

Per aiutarvi nella ricerca e nel calcolo della rata di un mutuo verde, potreste utilizzare un calcolatore di mutuo online. Si tratta di uno strumento in cui dovrete inserire dei parametri che vi vengono richiesti (come ad esempio la somma che volete richiedere, la durata del finanziamento, la vostra posizione lavorativa ecc.) e il calcolatore vi fornirà una lista di banche e finanziarie.

Accanto a queste, vi sarà la rata proposta, comprensiva di interessi e di spese accessorie. A quel punto non vi resterà che collegarvi ai siti web degli enti finanziari che vi offrono la maggiore convenienza e fare la richiesta per i preventivi di mutui verdi.

Conclusioni

Se scegliete un mutuo verde, avrete diversi vantaggi, soprattutto per quanto riguarda il risparmio sul costo del finanziamento e sui consumi energetici. Inoltre, approfitterete di agevolazioni fiscali, che rappresentano un ulteriore motivo per fare una scelta green e sostenibile.

Come in qualsiasi tipo di finanziamento, però, è necessario che valutiate le proposte di diversi enti finanziari, in modo da scegliere alla fine quella più vantaggiosa e conveniente per voi. Questo potete farlo tramite la richiesta di diversi preventivi di mutui verdi, che sono gratuiti e che potrete richiedere anche online, senza necessariamente recarvi presso le sedi fisiche delle filiali.

Articolo precedentePreventivi mutui per terreni agricoli: le migliori soluzioni a confronto
Romina Cardia
Sono autrice di saggi, romanzi e racconti. Sono per mia natura molto curiosa e questa caratteristica mi aiuta in quello che faccio, principalmente per lavoro ma anche per passione: scrivere! Ho collaborato con numerose testate giornalistiche cartacee e televisive, conducendo anche diversi programmi di taglio culturale. Oggi, la mia attività si svolge principalmente sul web, e i miei interessi variano, sposandosi sempre con la mia naturale voglia di conoscenza e con la mia innata curiosità.