Come fare per ottenere il preventivo di un mutuo prima casa al cento per cento: migliori offerte al 100% sulla prima casa 2022

31

Indice dei contenuti

Quando la banca deve concedere un mutuo prima casa al cento per cento lo fa malvolentieri. L’istituto vuole verificare le garanzie che sono relative al patrimonio e al reddito di chi richiede il mutuo ma soprattutto la casa ipotecata. Scopriamo come ottenere preventivi di un mutuo prima casa al cento per cento e quali sono le migliori offerte.

Come mai le banche concedono malvolentieri un mutuo prima casa al cento per cento

La concessione di un mutuo prima casa al cento per cento è fatta da pochi istituti bancari perché le garanzie del mutuatario devono essere sufficienti per dare tranquillità all’istituto di credito. Sono relative sia al reddito che al patrimonio, ma quella più importante è la casa ipotecata. Nel caso di un mutuo inferiore al valore complessivo dell’immobile, la banca è certa che in caso di mancato pagamento delle rate sarà in grado di recuperare in ogni caso il suo credito.

La procedura è complessa, perché si svolge attraverso un’asta giudiziaria ed anche questi costi devono essere tenuti in considerazione della banca prima di erogare un mutuo.

Tutto l’iter per portare alla vendita di una casa ipotecata è impegnativo, sia per quel che riguarda il tempo che le risorse umane. Per questo motivo una garanzia pari al totale valore del mutuo può essere un grosso problema se il mutuatario è insolvente. Può anche succedere che l’istituto non abbia risorse sufficienti e debba chiederle presso altre banche ed anche per questo di solito la percentuale massima del mutuo concesso è pari all’80% del valore dell’immobile.

In questo modo vi potranno rientrare eventuali costi giudiziari per recuperare il denaro in caso di mancato pagamento delle rate. Per avere un preventivo di un mutuo prima casa al cento per cento bisogna fornire alla banca garanzie sufficienti, perché la sola ipoteca della casa spesso non è abbastanza.

La garanzia dei fondi dello Stato

Per approvare un finanziamento per un mutuo prima casa al 100% la procedura è più complessa del solito, ma non impossibile. Sono molto importanti la condizione economica del richiedente e l’importo delle rate e una rata pari al 10% del valore dello stipendio mensile è una buona garanzia. Se il rapporto tra entrate e rata è superiore al 20% l’impresa diventa molto più difficile.

Un ottimo metodo per farsi concedere un mutuo prima casa al cento per cento è l’intervento di un garante.

Un garante esterno è una persona che si offre di pagare le rate del mutuo nel caso in cui il mutuatario non lo faccia. Naturalmente è importante la posizione del garante, che deve avere delle solide entrate e un patrimonio cospicuo rispetto al valore del prestito. Questa condizione può far accettare alla banca l’erogazione di un mutuo prima casa al cento per cento anche se chi lo richiede ha un rapporto tra entrate mensili e rata da pagare piuttosto alto.

È utile informarsi sulle misure che aiutano i giovani a ottenere garanzie dallo Stato. Chi ha un’età inferiore a trent’anni può sfruttare un fondo pubblico che ha la funzione di fare da garante coprendo fino al 50% del mutuo. Il mutuo prima casa al cento per cento copre il valore completo dell’immobile, ovvero finanzia totalmente l’intero valore della casa determinato dal prezzo d’acquisto o da una perizia. Solitamente le banche concedono prestiti al massimo fino all’80% del valore stimato della casa, ma in alcuni casi possono erogare un mutuo prima casa al cento per cento come abbiamo detto.

Ottenere un mutuo prima casa al cento per cento è difficile ma non impossibile

I requisiti per concedere un mutuo prima casa al cento per cento sono quelli sinora elencati, ma ve ne sono altri, come ad esempio l’apertura di una fideiussione. Questa garanzia deve coprire il 20% del finanziamento, ovvero quello che è in più rispetto all’80% erogato normalmente dalle banche. In alternativa l’istituto può far impegnare il richiedente su titoli di Stato, sempre per un valore pari al 20%.

Generalmente un mutuo prima casa al cento per cento viene offerto alle giovani coppie in grado di risparmiare e garantire un rimborso sicuro e diluito nel tempo.

Il rischio di coprire l’intero valore dell’immobile è abbastanza elevato e comporta tassi di interesse più alti, che possono essere fissi, variabili o misti. Generalmente il periodo del mutuo va da 10 a 30 anni. La polizza fideiussoria che copre il 20% della cifra è una delle garanzie maggiormente richieste dagli istituti di credito. Ovviamente, come abbiamo già detto, bisogna dimostrare di lavorare e avere regolari entrate economiche mediante un contratto a tempo indeterminato.

Chiaramente chi richiede un mutuo prima casa al 100% non deve essere iscritto nelle liste dei cattivi pagatori e non deve aver mai pagato in ritardo o saltato le rate di precedenti prestiti. La legge attuale che regolamenta i crediti fondiari prevede molta prudenza, che si traduce in un alto tasso d’interesse applicato alle rate del mutuo. Ottenere un mutuo prima casa al cento per cento è difficile, ma non impossibile.

L’iter per ottenere un mutuo 100%

L’iter per ottenere un mutuo prima casa al cento per cento è più complesso e talvolta è utile farsi aiutare da un consulente per rispondere a tutte le domande tecniche che farà la banca. Un altro aspetto interessante è la possibilità di accedere al fondo di garanzia prima casa o avere la garanzia di una persona con una condizione economica solida.

In questo caso si dovrà sottoscrivere una polizza fideiussoria oltre all’ipoteca.

Il fondo di garanzia prima casa, come abbiamo già detto, è gestito dallo Stato e fa le veci del garante in caso di mancato pagamento. Nonostante vengano fornite tutte le garanzie accessorie, rimane comunque a discrezione della banca la scelta di concedere o meno il prestito.

Per conoscere quali sono le attuali offerte in circolazione bisogna fare una ricerca su Internet. Generalmente questo tipo di finanziamento è offerto a clienti giovani sotto i 40 o 30 anni, perché prevede un’ampia durata delle rate e una gestione flessibile con un tasso di interesse che possa rimanere nella media. Prima di erogare il mutuo vanno fatte tutte le verifiche che permettano alla banca di prestare i soldi in tutta sicurezza.