Preventivi mutui: a cosa servono, caratteristiche principali, guida completa

Indice dei contenuti

Comprare casa è una delle decisioni più importanti nella vita di tutti noi, ma la scelta della giusta tipologia di mutuo non è semplice, per questo è necessario valutare diversi preventivi mutui, in base anche alle differenti forme. In tal modo, sarete in grado di capire qual è la soluzione migliore per voi e anche la più conveniente.

Ma nel particolare, i preventivi mutui a cosa servono? Quali sono le caratteristiche principali a cui fare riferimento? A chi dovete rivolgervi per ottenerli? Risponderemo a queste e ad altre domande all’interno di questa guida completa.

Cosa è un mutuo

Prima di parlare di preventivi mutui e a cosa servono, chiariamo innanzitutto cos’è un mutuo.

Secondo l’art. 1813 del C.C., il mutuo è “un contratto di prestito che coinvolge due soggetti denominati mutuante e mutuatario“.

Il mutuante è il soggetto che presta la somma di denaro, mentre il mutuatario è colui che la riceve e che si impegna a restituirla, maggiorata da interessi legali.

Preventivi mutui: a cosa servono e a chi richiederli

I preventivi mutui servono a valutare la convenienza e i vantaggi di un mutuo in base alla propria condizione e alle proprie esigenze personali.

In un preventivo vengono elencate tutte le caratteristiche principali del mutuo, gli interessi che vengono applicati, i costi relativi a spese notarili e accessorie, la durata del piano di rimborso e le rate mensili (comprensive di interessi).

Un tempo, per richiedere il preventivo per un mutuo dovevate per forza recarvi presso la filiale fisica di una banca o di una finanziaria, e questo rappresentava un limite non indifferente, perché visto che richiede tempo, generalmente ci si fermava a massimo tre preventivi, nel migliore dei casi.

Oggigiorno le cose sono diverse, perché il digitale ci ha semplificato la vita anche in questo. Collegandovi da PC comodamente da casa vostra o dal vostro ufficio, infatti, potrete inoltrare le richieste di preventivi mutui a numerose banche e finanziarie online. Questo vi offre la possibilità di valutare più proposte e di scegliere quella più conveniente e vantaggiosa.

Se l’ente finanziario ha una sede fisica, generalmente vi chiederà di concludere le operazioni di presenza, qualora la scegliate. Ma se si stratta di un ente che opera esclusivamente online, esso sarà dotato di tutti gli strumenti necessari per procedere direttamente da remoto, grazie anche alla firma digitale, per cui non dovrete nemmeno impiegare del tempo per raggiungere la filiale.

Requisiti per richiedere i preventivi mutui

Anche se ormai richiedere preventivi mutui è molto semplice, non tutti possono farlo, o meglio, potete anche richiederli ma se non possedete i requisiti necessari, rischiate che la vostra richiesta sia bocciata.

Quindi, prima di pensare a chiedere il preventivo per un mutuo, assicuratevi di possedere i seguenti requisiti:

– avere un’età anagrafica compresa tra i 18 e i 65 anni. In realtà, non c’è un limite massimo per richiedere un mutuo, nel senso che dipende dalla tipologia che potete richiedere e dai limiti imposti di volta in volta dai singoli istituti di credito. Prendete quindi i 65 anni specificati come un’età indicativa;

– risiedere in territorio italiano o in uno Stato membro dell’Unione Europea, ma essendo sempre residenti in Italia. Se siete extracomunitari, dovete risiedere in Italia da almeno tre anni;

– percepire una busta paga da lavoro dipendente a tempo indeterminato o una pensione, il cui importo mensile sia congruo con il valore della somma richiesta in prestito e che possa quindi assicurare il rimborso del debito;

– avere una buona posizione creditizia, ovvero non aver problemi con i pagamenti delle rate di precedenti finanziamenti e quindi non risultare cattivi pagatori, protestati o pignorati;

Quando fate la richiesta per i preventivi mutui, quindi, i cinque parametri principali valutati dagli enti finanziari sono: la posizione lavorativa, la condizione reddituale, l’età, la residenza e l’affidabilità creditizia.

Mutui a tasso fisso e a tasso variabile

Quando valutate i preventivi mutui, dovete tenere in considerazione il fatto che esistono mutui a tasso fisso e mutui a tasso variabile. In realtà questa è una scelta che dovete fare solo voi. L’istituto di credito vi chiederà qual è la scelta che vorrete fare tra i due e poi preparerà il suo preventivo. Oppure potrebbe presentarvi un preventivo con entrambe le soluzioni, per questo è necessario che sappiate di cosa si tratta.

La scelta tra un mutuo a tasso fisso o uno a tasso variabile dipende da diversi fattori, e può essere più o meno conveniente in base alle vostre necessità e condizioni di partenza. Inoltre, per la scelta devono essere presi in considerazione la durata del mutuo, il periodo storico di riferimento e le proiezioni sul mercato.

In sostanza, il mutuo a tasso fisso vi permette di conoscere quale sarà il tasso per tutta la durata del rimborso del mutuo e che è stato stabilito in fase di contratto. In tal modo, le rate mensili avranno tutte lo stesso importo, fino alla sua estinzione.

In un mutuo a tasso variabile, invece, potrebbero verificarsi mutamenti nell’importo delle rate, che potrebbero permettervi di risparmiare sugli interessi ma anche di pagare rate più alte, perché gli interessi applicati dipendono appunto dall’andamento del mercato finanziario.

Insomma, come vedete è una scelta del tutto personale ma dovete segnalarla nel momento in cui richiedere i preventivi mutui.

L’istruttoria

Se gli elementi poco sopra elencati soddisferanno il creditore, e se avete accettato il preventivo mutuo proposto, questi darà avvio alla fase istruttoria, che richiederà la presentazione da parte vostra di tutta la documentazione necessaria per valutare la fattibilità della vostra richiesta.

Gli elementi che l’ente finanziario valuterà, in questo caso, sono:

  • Il vostro reddito netto percepito
  • Il valore dell’immobile per il quale state richiedendo il mutuo
  • La presenza di eventuali garanzie, come il possesso di un immobile di proprietà, dei titoli da impegnare o la presenza di un fideiussore

È in base a questa documentazione che l’ente finanziario deciderà se erogarvi il finanziamento e quindi preparare il contratto in base al preventivo mutuo che vi aveva precedentemente proposto.

Preventivi mutui: i comparatori di mutui online

Per velocizzare ulteriormente la ricerca della migliore offerta in base alle vostre esigenze e condizioni, potreste utilizzare un comparatore di mutui online.

Si tratta di uno strumento in cui andrete ad inserire alcune informazioni personali, sia anagrafiche e sia reddituali, e altre sulla tipologia di mutuo che intendete richiedere. In base a questi parametri, il comparatore vi fornirà una lista di banche e finanziarie disposte a concedervi un mutuo, con accanto la rata mensile comprensiva di interessi che andreste a pagare, in base anche al piano di rimborso scelto da voi.

A quel punto, non dovrete che scegliere gli enti finanziari che vi offrono i maggiori vantaggi e accedere direttamente al loro sito web per inoltrare la richiesta dei preventivi mutui. Nel giro di qualche ora, varrete contattati da un consulente che, dopo avervi fatto qualche altra domanda per comprendere meglio la vostra richiesta e la vostra situazione, preparerà un preventivo per voi.

Conclusioni

Da quanto detto in questa guida, è palese che richiedere preventivi mutui è molto importante per valutare la convenienza di un finanziamento. Più preventivi otterrete e maggiori possibilità avrete di trovare il prodotto finanziario che si adatta maggiormente alle vostre esigenze e che vi permetta anche di avere un risparmio sul costo del mutuo.

Articolo precedentePreventivi mutui per terreni agricoli: le migliori soluzioni a confronto
Romina Cardia
Sono autrice di saggi, romanzi e racconti. Sono per mia natura molto curiosa e questa caratteristica mi aiuta in quello che faccio, principalmente per lavoro ma anche per passione: scrivere! Ho collaborato con numerose testate giornalistiche cartacee e televisive, conducendo anche diversi programmi di taglio culturale. Oggi, la mia attività si svolge principalmente sul web, e i miei interessi variano, sposandosi sempre con la mia naturale voglia di conoscenza e con la mia innata curiosità.