Preventivi mutui regionali per single 2022: come accedere al finanziamento, richiesta, fasi

Indice dei contenuti

Cosa si intende per mutuo e chi può accedervi?

Il mutuo rappresenta quel contratto stipulato tra un Istituto di Credito (mutuante), ovvero la Banca, e un soggetto (mutuatario). Quello che accade è che il mutuatario riceve in prestito dalla Banca una cifra di denaro e si impegna, poi a ridarlo indietro sulla pase di un piano di ammortamento come si trattasse di un qualsiasi altro finanziamento. Ovviamente trattiamo di tempi molto più distesi, soprattutto in base alle condizioni economiche del mutuante. Inoltre trattiamo di somme di denaro molto alte, solitamente rimborsate ogni mese in base a quanto stabilito dal contratto. Ad incidere sono anche gli interessi, che vanno a maggiorare la rata, ma bisogna far riferimento a quelli presenti al momento del contratto. Attraverso la firma di questo particolare finanziamento, il soggetto mutuante ottiene dalla propria banca questa somma di denaro con cui comprerà generalmente la sua prima casa. Ma chi può accedere al mutuo? Generalmente tutti, basta che si presenti la condizione economica tale da fungere da garanzia per la Banca. In alcuni casi è richiesta la figura del garante, e la sua firma all’interno del contratto. Si tratta di quella persona fisica e giuridica, che si impegna a coprire il mancato pagamento di una parte del capitale e di tutto il debito, in caso di insolvenza del debitore.

I giovani single possono richiedere un mutuo: vantaggi e condizioni

I giovani single possono richiedere tranquillamente un mutuo, anche se fino a 10 o 20 anni la cosa era impensabile. Ma vista la grande domanda di acquisto, le Banche si sono dovute adattare al Mercato. Hanno così iniziato a concedere prestiti anche a i giovani single. Inoltre i giovani possono contare su agevolazioni stabilite dallo Stato per soddisfare le esigenze di categorie meno agiate e più deboli. Questo è il caso proprio dei giovani under 30 o under 35 al massimo, single.

Il Fondo di garanzia: cosa sapere?

Come per altre categorie di clienti, anche per i giovani single under 30 o 35 è prevista l’iscrizione al Fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa. Si tratta di un sostegno, rifinanziato ogni anno dallo Stato, molto concreto che permette agli istituti di credito di elargire finanziamenti, quali mutui, per giovani single.
Le agevolazioni passano per tassi di interesse molto ridotti rispetto alla norma, in virtù di spread applicati dagli istituti notevolmente inferiori per classi di clienti di questa tipologia. Ma i vantaggi sono tanti, come ad esempio l’ accesso facilitato al credito. Dove lo Stato svolge la funzione di garante e gioca a favore del cliente fino al 50% dell’importo richiesto dal mutuo per comprare la prima casa. In termini più chiari, questo significa che nel caso in cui il cliente che ha richiesto in questo caso il mutuo, per cause che non sono prevedibili si ritrovasse nella situazione di non poter rimborsare la somma finanziata, allora lo Stato per metà può garantire per lui.

Chi può accedere a vantaggi e agevolazioni previste dal Fondo di Garanzia?

Le agevolazioni previste dal Fondo di garanzia, possono essere accessibili da parte di alcune categorie specifiche, quali:

  • Giovani single under 35 con contratto di lavoro atipico
  • Giovani single agricoltori;
  • Giovani coppie;
  • Nuclei familiari con un solo genitore, per cui monogenitoriali, con figli minorenni a carico;
  • Chi vive in case popolari.

I vantaggi del mutuo agevolato sono molto chiari e di facile individuabilità, e tutti vorrebbero probabilmente accedervi. I giovani single possono accedere tranquillamente al mutuo, cosa davvero improbabile non tantissimi anni fa. Anche se non vi sono delle sufficienti garanzie reddituali, è possibile ugualmente accendere un mutuo e inoltre con vantaggi ad hoc per questa categoria di clienti. Questo finanziamento consente di dare un supporto economico concreto da parte dello Stato. In particolare permettono questi mutui di avere un valore dell’immobile finanziato anche più elevato rispetto alla media di mercato. Infatti di solito gli istituti di credito non erogano più de l’80% dell’immobile che si vuole comprare. Però tramite il mutuo agevolato è si può ottenere, in circostanze specifiche, un mutuo finanziato al 100%.

Vantaggi di un mutuo agevolato per giovani: cosa sapere?

Oltre alle agevolazioni e vantaggi riportati sopra, questo tipo di mutuo per giovani single under 30 oppure 35, consente di usufruire di molti altri aspetti positivi. Vediamo meglio di seguito di cosa si tratta:

  • Risparmio su spese di commissioni di vario tipo;
  • certa distensione per quanto riguardi i tempi di pagamento;
  • Loan to Value più alto della media;
  • Durata del piano di ammortamento personalizzata che deve comunque sia rientrare però in questo range di tempo: 5 a 30 anni ( ad eccezione di mutui 100%, dove possono essere previsti 40 anni).

Il leasing immobiliare come alternativa al mutuo

Se non abbiamo alcuni requisiti, o comunque sia preferiamo optare per una via diversa, esiste il leasing immobiliare abitativo. Si tratta nello specifico di un’alternativa di acquisto che ci permette di comprare casa una casa, alla fine di un periodo che può cambiare che va dagli 8 ai 20 anni. L’agevolazione prevista, è per coloro che hanno possibilità di presentare un reddito annuo inferiore a 55 mila euro.

Conclusione

Un tempo i giovani single non avevano alcuna possibilità di accedere ad un mutuo, in quanto manchevoli per lo Stato di quei requisiti tali da fungere da garanzia. Invece ad oggi queste categorie possono tranquillamente richiedere questo finanziamento, che inoltre prevede una serie di agevolazioni molto interessanti. Bisogna avere ovviamente alcune garanzie, o in alcuni casi un garante, ma nulla di così stringente o impossibile da possedere. Si consiglia di informarsi in modo dettagliato sui siti ufficiali di ciascuna banca per scoprire tutto quello che bisogna avere per fare richiesta. Questa è accessibile a tutti gli under 30 o massimo 35 in alcuni casi. Il piano di ammortamento può essere molto disteso e arrivare in alcuni casi a 40 anni, se il mutuo è del 100%. In ogni caso bisogna dire che il numero di rate dipende tendenzialmente da quanto percepiamo, quindi risulta molto personalizzato. Il tasso di interesse che incide sulla cifra ogni mese, è quello attivo al momento della firma del contratto del mutuo. Le agevolazioni sono molte sia per rimborsare la banca, che per quanto riguarda i requisiti necessari.